CivitavecchiaToday

Due giornate per non dimenticare i bombardamenti del 1943

L'assessore Gino Vinaccia promuove due giornate all'insegna della memoria dei bombardamenti del 1943 a Civitavecchia con un ricco programma di eventi

Per ricordare i bombardamenti che colpirono Civitavecchia durante la Seconda Guerra Mondiale nel 1943, l’assessore alla Cultura Gino Vinaccia programma una serie di eventi in città. Partiranno da domani 11 maggio con una mostra fotografica e documentaria all’ex casetta S. Giovanni di Dio, dove ci sarà anche l’esposizione di divise militari originali donate dal collezionista privato Massimiliano Brizzi. La mostra è aperta al pubblico fino al 16 maggio con orario dalle 10.30 alle 12.30 per riaprire il pomeriggio dalle 17.30 alle 19.30.

Il 14 maggio invece, dalle 15.20, per commemorare il giorno in cui Civitavecchia fu bombardata, si rispetterà un minuto di silenzio, accompagnato però dal suono delle campane di tutte le chiese della città e dalle sirene delle  navi attraccate al porto, in contrapposizione al quel giorno di quasi 70 anni fa quando l’allarme per gli imminenti bombardamenti non fu dato. Nello stesso giorno alle 18.00 è previsto uno spettacolo al Teatro Traiano, dove 18 musicisti di chitarra classica del conservatorio S. Cecilia si esibiranno gratuitamente per chiunque voglia assistere. Infine alle 19.30 si svolgerà nella storica piazza Leandra, una messa in suffragio dei caduti durante la Seconda Guerra Mondiale a Civitavecchia con la partecipazione dell’associazione cinefotografica di Civitavecchia, l’associazione “L’archetto”,  l’arciconfraternita Gonfalone e la Società storica di Civitavecchia. Alla celebrazione seguirà la proiezione di un cortometraggio in ricordo di quei momenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In occasione della conferenza stampa per presentare il programma di commemorazione, Gino Vinaccia ha voluto volgere una critica al comportamento dell’attore Alessandro Gassman. L’artista si sarebbe dovuto esibire con un terzo appuntamento del suo spettacolo al Teatro Traiano il 9 maggio, data indicata dallo stesso attore tra l’altro, ma alla quale non si è presentato per motivi di salute, il tutto giustificato da un certificato in cui si comunicava che per sette giorni Gassman non avrebbe potuto partecipare a nessuna esibizione, se non fosse che l’interprete nel week-end ha recitato presso il teatro di Modena: “Il suo comportamento – evidenzia Vinaccia – ci lascia interdetti”. Il Comune di Civitavecchia si trova ora a dover rimborsare gli abbonati per la mancata esibizione e a scusarsi con la cittadinanza a nome di Gassman.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento