CivitavecchiaToday

Riscontri positivi per il primo mese di bilancio del il Comitato Pro Ishinomaki

Raccolti quindicimila euro, ma le iniziative non si fermano qui

È terminato con un bilancio estremamente positivo il primo mese di attività ufficiale del Comitato Pro Ishinomaki. La mobilitazione dei civitavecchiesi per la città nipponica, a cui sono legati da quarant’anni, era già iniziata da nei giorni immediatamente successivi al disastro che ha colpito il Giappone nordorientale, ma è da trenta giorni che la sua attività è ufficialmente riconosciuta.
Le prime cifre fornite sono in effetti soddisfacenti. Il Comitato ha infatti presenziato a a decine di eventi, organizzandone direttamente alcuni, grazie all’adesione di circa trenta volontari che hanno dato il loro contributo alla causa. Le raccolte avvenute ad ognuno di essi hanno permesso di raccogliere, finora, una somma di poco inferiore ai 15.000. Oltre a questo, è stata svolta una capillare attività di divulgazione e sensibilizzazione, distribuendo materiale informativo a circa tremila persone e prendendo contatto con network televisivi di carattere nazionale sia italiani che giapponesi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Particolarmente soddisfacenti sono stati inoltre i risultati dell’ultima iniziativa varata, il corso di lingua e cultura giapponese tenuto dalla dottoressa Eleonora Monti: alla prima lezione si sono iscritte 35 persone, una platea peraltro particolarmente eterogenea. Peraltro, grazie ai contatti avviati dai rappresentanti del Comitato presso tutti gli istituti medi superiori cittadini, il corso potrebbe nel prossimo anno scolastico diventare parte del programma didattico ed è in corso di verifica la possibilità che seguirlo possa dar diritto, agli studenti che lo frequenteranno, di vantare crediti formativi.
Dopo la prima fase in cui il Comitato ha fatto soprattutto appello alla generosità della città per portare avanti azioni di solidarietà, ora si cercherà di approfondire proprio il piano delle attività di tipo culturale, ma anche ludico, ricreativo e turistico. Il sito www.proishinomaki.it è stato rinnovato e resta in tal senso il principale punto di riferimento. Per maggio sono annunciate diverse altre attività, per cui dal Comitato arriva l’esplicito invito ad aderire per poter partecipare, donando un po’ del proprio tempo alla collaborazione per gli impegni messi in campo. Aderire è possibile rivolgendosi alla Segreteria del Sindaco oppure inviando un messaggio di posta elettronica a  comitato@proishinomaki.it.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento