CivitavecchiaToday

Civitavecchia: auto giù dal cavalcavia. Muoiono 4 giovani

Un altro è ricoverato in condizioni disperate La vettura ha sfondato il parapetto ed è finita nel fosso sottostante. A ritrovare l’auto alcuni operai che stavano andando al lavoro. Un colpo di sonno o l’asfalto viscido la causa del decesso

Ancora sangue sulle strade. A Civitavecchia, quattro giovani sono morti dopo che la loro auto è precipitata da un cavalcavia, finendo accartocciata 25 metri più in basso. In condizioni disperate un quinto ragazzo, che era alla guida dell'auto e che era anche l'unico con la cintura. Ora lotta tra la vita e la morte all'ospedale san Filippo Neri di Roma dove è stato trasportato con l'elicottero, dopo il delicato intervento subito al San Paolo di Civitavecchia.

Il ritrovamento della vettura è avvenuto questa mattina alle 6,30 da parte di alcuni operai dell'Etruria servizi che si stavano recando al lavoro. E’ probabile però che l’incidente sia avvenuto qualche ora prima, indicativamente tra le 3 e le 5 della mattina. Sul posto si sono precipitati polizia e vigili del fuoco. Questi ultimi hanno dovuto lavorare diverse ore per liberare i corpi dal groviglio di lamiere in cui erano intrappolati.

La Polizia sta effettuando tutti i rilievi per ricostruire le cause che hanno portato alla tragedia. Si ipotizza che l'auto, una Nissan Micra, viaggiasse a folle velocità e che l'asfalto viscido non sia riuscito a rallentare la corsa, terminata oltre il parapetto del viadotto nei pressi di via della Vigna.

Come da prassi, le forze dell'ordine hanno chiesto all'ospedale San Paolo di effettuare i test per accertare se le vittime avevano assunto droga e alcol.

A quanto si è appreso i ragazzi tornavano da una serata in discoteca.

La procura della Repubblica di Civitavecchia ha aperto un’inchiesta sull’incidente stradale avvenuto stamane. L’inchiesta punta a capire quali sono i motivi per cui il 19enne che si trovava alla guida abbia perso il controllo della Nissan Micra.Tra le ipotesi, un colpo di sonno e l'eccessiva velocità.

Il Comune di Civitavecchia intanto fa sapere di essere “orientato a proclamare domani il lutto cittadino per la tragedia della strada che ha causato la morte di quattro giovani. Una decisione definitiva sarà presa in mattinata, soprattutto in ordine alla modalità con la quale proclamare lo stato di lutto". A comunicarlo è stato il vicesindaco Gino Vinaccia, che ha tenuto stretti contatti con il sindaco, Gianni Moscherini, in questi giorni fuori città.

All'obitorio dell'ospedale San Paolo va intanto in scena la disperazione dei parenti delle vittime. E' stato infatti effettuato il riconoscimento dei corpi e sono stati così comunicati i nomi dei 4 ragazzi morti. Sulla Nissan hanno perso la vita: Daniele Mercuri, 15enne e suo cugino Indro Mercuri, 16enne; il 21enne Giovanni Siena e Gianmarco Coccioloni che aveva appena compiuto 16 anni.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 13 contagi in 24 ore nel Lazio. "Preoccupazione per aeroporti e stazioni di Roma"

  • Coronavirus: nel Lazio per la prima volta il numero dei guariti supera quello dei positivi

  • Coronavirus, a Roma appena 2 nuovi contagi in 24 ore: sono 3055 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 3 nuovi casi in 24 ore: 3163 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus: 10 nuovi positivi nel Lazio, dal 3 giugno sorvegliati speciali stazioni ed aeroporti

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi casi, sono 11 in totale nel Lazio. I dati Asl del 27 maggio

Torna su
RomaToday è in caricamento