CivitavecchiaToday

Parco dell'Uliveto trova una "famiglia"

concluso l'iter per l'affidamento del parco cittadino. In itinere gli altri bandi di gara per l'affidamento del parco di San Gordiano e il Parco della Resistenza

AFFIDAMENTO A PRIVATI E INTERVENTI DEL COMUNE - Parco dell'Uliveto ha finalmente una famiglia. Concluso il bando di gara per l'affidamento della gestione del parco cittadino, ora parte la sua riqualificazione a 360 gradi. Costruzione di 3 campetti polivalenti, apertura di una pizzeria, installazione di telecamere di videosorveglianza, riqualificazione del percorso pedonale e ciclabile, riqualificazione dell'anfiteatro e incremento dei giochi pubblici per i più piccini. Tutto per restituire alla città un polmone verde in tutta la sua bellezza. E per far sì che sempre meno siano i civitavecchiesi che per godere della natura devono migrare nella vicina Santa Marinella, è già partito il bando di gara per l'affidamento del parco di San Gordiano (termine ultimo il 4 giugno). A breve infine partirà anche il bando per l'affidamento del Parco della Resistenza. Ma l'azione dell'amministrazione comunale non finisce qui. "Stiamo riqualificando il parco di San Liborio - ha spiegato l'assessore ai Lavori Pubblici Mirko Mecozzi - e non appena crescerà la prima erba procederemo alla sua inaugurazione". E anche qui arriveranno le telecamere di videosorveglianza per evitare che il parco sia preda dei vandali. Vandali che hanno dato il peggio di loro stessi anche durante la riqualificazione. E così, il giorno prima la ditta aveva risistemato la fontana del parco di San Gordiano, e il giorno dopo i vandali l'avevano distrutta. Proprio come la struttura presente all'interno del parco Uliveto. Prima messa in sicurezza e subito dopo messa sottosopra dai vandali. "I civitavecchiesi - hanno dichiarato gli assessori Mecozzi e Leopardo e il capogruppo Pd Flavio Magliani - devono aiutarci a mantere pulito il verde e non solo quello". E la Frasca è "compresa nel prezzo". Qui, come nelle altre aree a verde della città, Magliani ricorda che è "vietato accendere fuochi liberi, circolare con veicoli a motore e campeggiare".

NUOVE AREE VERDI IN CITTA' - Intanto il sindaco Tidei ha annunciato la realizzazione di 10 ettari di area a verde proprio davanti l'ospedale San Paolo grazie ai soldi che Enel "deve al comune come compensazione della sua presenza sul nostro territorio". E per riempire la città di verde, il primo cittadino pensa anche alla riqualificazione della macchia dell'Infernaccio, dei Pratini e di Poggio Paradiso. Tutto grazie a un project financing.

CONTRIBUTO DEI BORSISTI - A collaborare alla pulizia della città sono stati anche i 14 borsisti assunti 10 mesi fa dall'amministrazione comunale, grazie al progetto messo in piedi dall'assessore ai Servizi Sociali Enrico Leopardo. "Questi 14 ragazzi sono sempre a disposizione dell'amministrazione comunale dal lunedì al venerdì. E il loro contributo, proprio come quello dei dipendenti di Città Pulita, è stato molto importante". Motivo per cui l'Assessore sta pensando di mettere a disposizione altre 30 borse lavoro, per altrettante persone. Un progetto che dovrebbe partire a breve.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Temporale a Roma, bomba d'acqua sulla città: tre stazioni metro chiuse. Strade allagate

  • Sciopero a Roma: lunedì a rischio tram, metro e bus. Gli orari

  • Tragedia a Ostia, muore bimbo di 11 anni: si era sentito male a scuola

  • Weekend dell'Immacolata a Roma: che fare sabato 7 e domenica 8 dicembre

  • Palazzina a rischio crollo: evacuate 24 famiglie a Ciampino

  • 8 dicembre, festa per l'Immacolata e Spelacchio a piazza Venezia: strade chiuse e bus deviati

Torna su
RomaToday è in caricamento