CivitavecchiaToday

200 pastori sardi verso Roma: bloccati a Civitavecchia

Manifestazione non autorizzata dei pastori sardi: intercettati dalla polizia al porto di Civitavecchia prima che potessero raggiungere Roma. Volevano bloccare l'A1 allo svincolo Bufalotta

Sono in 200 e puntano su Roma per portare la loro voce di protesta nella capitale. Sono gli aderenti al movimento “Pastori Sardi” giunti al porto di Civitavecchia intorno alle ore 5.00 con la nave proveniente da Olbia, intenzionati a raggiungere Roma per bloccare l’autostrada A1 MI-NA svincolo Bufalotta.

Per evitare i controlli di Polizia, l’iniziativa non era stata preavvisata dagli organizzatori che avevano invece organizzato il trasferimento dal Porto di Civitavecchia a Roma con 5 pulman intercettati dai contingenti della forza pubblica nei pressi del porto. I manifestanti sono stati bloccati preventivamente e non sono stati fatti partire.

Infatti, il Dirigente del Commissariato di Civitavecchia avvalendosi dei contingenti della forza pubblica inviati di rinforzo ha impedito ai pulman la partenza per Roma ai sensi di legge, in quanto manifestazione non preavvisata.
La fermezza dei contingenti della forza pubblica ha determinato una reazione da parte dei manifestanti che hanno tentato di forzare il blocco.
Nella circostanza 2 manifestanti sono stati denunciati in stato di libertà per resistenza a Pubblico Ufficiale, mentre tutti per manifestazione non autorizzata.
Al momento i manifestanti si sono allontanati alla spicciolata per Civitavecchia senza procurare ulteriori problemi di Ordine Pubblico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma la marcia del Movimento pastori sardi non si ferma e nonostante il blocco dei pullman a Civitavecchia, da parte delle forze dell'ordine, gli allevatori hanno deciso di raggiungere Roma in treno. Attualmente, controllati a vista da Polizia, Carabinieri e Guardia di finanza, attendono sulla banchina l'arrivo del treno che li dovrebbe portare alla stazione Termini. Mentre ancora sconosciuto è l'obiettivo della loro manifestazione nella capitale dove i pastori vorrebbero tenere una conferenza stampa per spiegare i motivi della loro protesta e le richieste del Movimento per il settore agropastorale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento