CivitavecchiaToday

Civitavecchia, 17enne accoltellato davanti ad un chiosco sulla spiaggia

A ferirlo e a costringerlo a subire un delicato intervento chirurgico un albanese di 26 anni, incastrato dalle orecchie a sventola di un suo amico. Per lui l'accusa è di tentato omicidio e porto illegale di arma da taglio

Un ragazzo di 17 anni è stato accoltellato all'addome alle due di notte tra venerdì e sabato dopo un litigio avvenuto vicino a un chiosco sulla spiaggia di Civitavecchia

Il giovane ha raggiunto il commissariato di Civitavecchia a piedi, comprimendosi l'addome per fermare l'emorragia. Ai poliziotti ha detto aver ricevuto una coltellata da un estraneo dopo una lite per futili motivi, degenerata vicino a un chiosco ubicato sulla spiaggia, nella zona di Largo Galli.

Immediate le indagini della polizia che dopo poche ore hanno portato all'arresto del responsabile del ferimento. Si tratta di un giovane albanese di 26 anni. E' accusato di tentato omicidio e porto illegale di arma da taglio.

A tradirlo sono state le due poderose orecchie a sventola di un suo amico. La polizia di Civitavecchia è risalita al feritore grazie alla testimonianza di una delle tante persone sentite nell'ambito delle indagini, il quale ha riferito di aver notato che con l'aggressore c'era un ragazzo, molto probabilmente dell'Est Europa, con grandi orecchie a sventola.

Un particolare, quest'ultimo, che attraverso le foto segnaletiche degli stranieri con precedenti penali, ha permesso di individuare un giovane romeno che ha, appunto, le orecchie a sventola. Individuato e interrogato, il ragazzo ha prima negato poi ha ceduto e ha indicato ai poliziotti l'amico che ha sferrato la coltellata. Il ventiseienne albanese è stato arrestato poco dopo all'interno dell'appartamento di Civitavecchia in cui abita.

La vittima è stata sottoposta ad un intervento chirurgico: le sue condizioni sono state definite stabili dai medici che lo hanno in cura. La prognosi è ancora riservata ma, secondo quanto si è appreso, non sarebbe in pericolo di vita ed è ricoverato nel reparto di terapia intensiva.

Il Questore di Roma Francesco Tagliente, che nelle prime ore di questa mattina aveva disposto la sospensione della licenza del chiosco presso cui si è verificato l'episodio, si è recato presso il commissariato di Civitavecchia per complimentarsi per la brillante operazione portata a termine dagli investigatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento