CivitavecchiaToday

La Ippocrate s.r.l. replica ai sindacati

La Ippocrate s.r.l. convoca una riunione per rispondere alle critiche delle organizzazioni sindacali Cgil Fp e Usb Enti Locali

“Risulta incomprensibile il contenuto dei recenti comunicati stampa a firma delle organizzazione sindacali Cgil Fp e Usb Enti Locali”. In risposta alle critiche delle sigle sindacali prima citate, la direzione dell’Ippocrate s.r.l. convoca una riunione per il giorno 13 maggio alle ore 10.00 presso i locali del Comune, a piazzale Guglielmotti 8.
In seguito alla scissione dell’Etruria Servizi s.p.a. nel mese di gennaio 2011, alcune attività sono state affidate alla Sot Ippocrate s.r.l. che vede come amministratore unico il dottor Carlo Tarantino. I problemi sorgono quando pochi giorni fa le organizzazioni sindacali affermano che da tre mesi le trattative con la Sot non producono risultati positivi per la chiusura dell’azienda stessa. La Ippocrate s.r.l. replica elencando i punti fondamentali per migliorare l’attività lavorativa, in concordanza con l’Ufficio Pubblica Istruzione e  la delegata del Sindaco al servizio AeC “Considerato che la SOT ha lo scopo di gestire per conto dell’amministrazione comunale attività socio-sanitarie di importante rilevanza sociale e che – sottolinea Tarantino -  in linea con le direttive dell’amministrazione, ha l’intento di tutelare gli interessi dell’utenza con particolare attenzione alle problematiche che riguardano categorie disagiate”.

I punti prevedono un nuovo assetto organizzativo e logistico, con coinvolgimento di figure professionali attualmente non previste nel personale, per garantire l’attuazione di  un sistema di gestione di qualità che ha per oggetto l’offerta del servizio, l’ottimizzazione delle risorse tramite la ridefinizione dei contratti, predisporre un apposito sportello con orario di ricevimento antimeridiano e pomeridiano per le esigenze degli operatori, istituzioni e famiglie.

Infine la valorizzazione e il coinvolgimento  degli operatori tramite  la partecipazione a programmi di formazione, la messa a disposizione delle risorse necessarie all’aggiornamento professionale e l’informazione sugli obiettivi e l’applicazione delle note contrattuali. Tramite poi una serie ripetuta di incontri che hanno coinvolto gli operatori, le organizzazioni sindacali, i dirigenti scolastici e le famiglie, la Ippocrate s.r.l. ha definito di una serie di priorità con particolare riferimento alla determinazione dei criteri di assegnazione specifica operatori-utenti  in base alle caratteristiche professionali e alle  patologie dell’utente,  definito la necessità di  partecipazione degli operatori ai Gruppi Lavoro Handicap nelle scuole, la retribuzione per le prestazioni di lavoro straordinario, le modalità di partecipazione degli operatori ai programmi di formazione e alle uscite didattiche e inoltre la ridefinizione del personale e l’orario dell’ufficio di coordinamento.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Ippocrate non preclude le nuove opportunità di comunicazione con l’azienda e la valorizzazione nell’attribuzione degli  incarichi  e per i nuovi inserimenti dei titoli professionali e delle specifiche competenze degli operatori in linea con le indicazioni dei referenti contrattuali e con la necessità di garantire la massima trasparenza in tema di accesso al lavoro. In conclusione la Ippocrate s.r.l dichiara: “L’affermazione delle sigle sindacali deriva sicuramente da una non completa comprensione di quelle che sono le motivazioni alla base delle proposte aziendali, tese a soddisfare le esigenze di utenza ed operatori e ad eliminare eventuali spazi e ruoli di privilegio non condivisi dalla direzione in quanto  non in linea con la politica aziendale. Per questo – evidenzia la direzione della Sot – in  collaborazione con le figure istituzionali coinvolte nel progetto, accetta di buon grado di incontrare le organizzazioni sindacali di categoria”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dopo il lockdown: ecco in quali quartieri sono aumentati di più i contagi

  • Coronavirus: a Roma 23 casi e tra loro anche un bimbo di nove anni, sono 28 in totale nel Lazio. I dati Asl del 9 luglio

  • Cornelia, rissa in pieno giorno paralizza quartiere: tre feriti. Danni anche ad un negozio

  • Coronavirus, a Roma 17 nuovi contagi. Positivo bimbo di un anno a Civitavecchia

  • Coronavirus, a Roma e provincia sei bambini positivi in 10 giorni

  • Coronavirus: a Roma 14 nuovi casi, 19 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 luglio

Torna su
RomaToday è in caricamento